Scegliete il termometro giusto per voi

Tipi di termometro

I termometri di vetro a mercurio, sebbene difficili da leggere, sono stati utilizzati per anni per misurare la temperatura corporea rettale, orale o ascellare (ma non auricolare). Non sono più raccomandati, perché si possono rompere con facilità e rilasciare il mercurio, che è tossico.

I termometri elettronici digitali offrono numerosi vantaggi rispetto ai termometri in vetro; le misurazioni della temperatura sono più rapide e il display digitale è più semplice da leggere. Inoltre, non presentano il rischio di lesioni a causa del rottura del vetro o di fuoriuscita di mercurio.

I termometri a infrarossi misurano il calore generato dalle superfici e dalle cavità. Il vantaggio principale di questo tipo di termometri è la loro velocità; bastano pochi secondi per misurare la temperatura.

I termometri auricolari a infrarossi misurano il calore emesso dal timpano e dai tessuti circostanti. Forniscono una lettura precisa su un display digitale facile da leggere, in solo pochi secondi. Il termometro auricolare più raccomandato dai medici è il Braun ThermoScan®.*

I termometri frontali a infrarossi misurano la temperatura sulla fronte in modo delicato. I termometri frontali misurano l’energia infrarossa emessa dalla pelle sopra la zona delle sopracciglia e dai tessuti circostanti. Questa energia viene raccolta attraverso la lente e convertita in un valore di temperatura. La precisione del termometro dipende dal tipo di tecnologia utilizzata. I termometri frontali possono misurare la temperatura a contatto con la fronte oppure a distanza. Il termometro Braun No touch + frontale è il primo e unico termometro che consente di misurare la temperatura sia in modalità touch che no touch con un’accuratezza testata clinicamente.

Come misurare la temperatura

I metodi più comuni per misurare la temperatura sono auricolare (nell’orecchio), orale (in bocca), rettale (nell’ano), ascellare (sotto l’ascella) o frontale (sulla fronte). Ogni metodo è considerato preciso, se eseguito correttamente. Le misurazioni della temperatura possono variare leggermente a seconda del metodo, quindi occorre usare sempre lo stesso metodo per ottenere risultati coerenti.

Orecchio

La misurazione auricolare della temperatura è un metodo delicato, semplice e rapido e quindi è preferito da molti genitori. Tuttavia, la temperatura spesso varia tra le misurazioni, facendo sorgere il dubbio che i termometri auricolari non siano precisi. Per ridurre al minimo questo effetto, è molto importante utilizzare il termometro auricolare corretto. Cercare un termometro con una piccola punta preriscaldata e la guida di posizionamento per garantire sempre misurazioni precise.
Come per ogni termometro, accertarsi che il bambino sia tranquillo prima di misurare la temperatura corporea e attenersi alle istruzioni del produttore. La misurazione auricolare richiede solo pochi secondi.

Quando si misura la temperatura con un termometro auricolare si deve prestare attenzione ai seguenti aspetti:

  • Misurare sempre la temperatura nello stesso orecchio, poichè le misurazioni possono cambiare da un orecchio all’altro.
  • Alcuni fattori esterni possono influire sulla temperatura auricolare, in particolare:
    • se la persona è stata sdraiata su un orecchio
    • se la persona aveva le orecchie coperte
    • se la persona è stata esposta a temperature molto calde o molto fredde o
    • se la persona è stata di recente a nuotare o a fare il bagno.
  • In questi casi, è necessario eliminare questi fattori esterni e attendere 30 minuti prima di misurare la temperatura.
  • Se sono state instillate gocce auricolari o altri medicamenti nel canale auricolare, utilizzare l’altro orecchio per la misurazione della temperatura.
  • Per una misurazione precisa, l’orecchio deve essere privo di ostruzioni o cerume in eccesso.
  • I termometri auricolari non devono essere usati se la persona presenta un’infezione auricolare esterna (otite esterna), in quanto potrebbero provocare dolore.
  • Non misurare mai la temperatura in un orecchio che contenga sangue o secrezioni.

Grazie alla sua tecnologia innovativa, il termometro Braun ThermoScan® è uno dei termometri auricolari più precisi e affidabili in commercio.

Fronte

La misurazione della temperatura frontale è un metodo delicato. I termometri frontali misurano l’energia infrarossa emessa dalla pelle sopra la zona delle sopracciglia e dai tessuti circostanti. Questa energia viene raccolta attraverso la lente e convertita in un valore di temperatura.

In commercio sono disponibili diversi tipi di termometri frontali. Per garantire misurazioni precise è importante misurare la temperatura esattamente come indicato nel manuale di istruzioni.

Misurare la temperatura corporea con il termometro Braun No touch + frontale è semplice:

  • Prima di effettuare una misurazione, pulire la fronte e spostare i capelli.
  • In modalità touch posizionare il termometro sulla fronte tra le sopracciglia oppure in modalità no touch tenerlo a 5 cm di distanza dalla fronte; il sensore di prossimità e la luce di orientamento vi guideranno nel posizionamento corretto. Per i pazienti che si misurano da soli la temperatura, si raccomanda di usare l’opzione touch (a contatto con la fronte) rispetto a quella no touch (a distanza).
  • Eseguire la misurazione.
  • L’indicatore della febbre con codice colore aiuta a interpretare il valore misurato.

NOTA: il paziente deve essere da 30 minuti in un ambiente chiuso prima di eseguire la misurazione. Il paziente e il termometro devono essere alla stessa temperatura ambiente da almeno 10 minuti.

Ascella

Questo è un metodo sicuro e diretto per misurare la febbre ai bambini di ogni età.

Ecco come fare:

  • Assicurarsi che non ci siano vestiti tra il termometro e la pelle del bambino.
  • Introdurre la punta del termometro sotto l’ascella e mantenerla ferma, abbassando contemporaneamente il braccio del bambino e stringendolo contro il suo torace abbastanza a lungo da consentire la lettura della temperatura.

Orale

La misurazione orale della temperatura generalmente viene raccomandata per i bambini che riescono già a tenere facilmente il termometro in bocca.

Ecco come fare:

  • Accertarsi che il bambino non abbia bevuto bevande calde o fredde negli ultimi 30 minuti e che resti seduto tranquillo per tutta la misurazione.
  • Posizionare delicatamente la punta del termometro sotto la lingua, lateralmente e verso la parte posteriore della bocca.
  • Spiegare al bambino di tenere saldamente il termometro con le labbra e le mani. Se si usa un termometro digitale, che è più resistente di quello di vetro, il bambino può mordere il termometro per tenerlo fermo. Le prime volte probabilmente dovrete aiutarlo nell’operazione.
  • La punta del termometro non deve essere esposta al flusso d’aria durante la respirazione perché l’evaporazione raffredda il sensore. -Meglio quindi far respirare il bambino con il naso.

Rettale

La misurazione rettale non è difficile e non deve mettere a disagio né il bambino né i genitori. Alcuni termometri sono progettati specificamente per la misurazione rettale e la rendono rapida e semplice.

Ecco come fare:

  • Sdraiare il bambino sulla pancia o sulla schiena su una superficie comoda, stabile e piana, per es., sulle vostre ginocchia, sul fasciatoio, sul divano o anche a terra.
  • Se il bambino è sdraiato sulla schiena, tenergli sollevate le gambe, come se si volesse cambiargli il pannolino. Se invece è a pancia in giù, sistemarlo in modo che i glutei siano leggermente sollevati ripiegando le ginocchia sotto il corpo o facendogli penzolare le gambe tenendolo sulle ginocchia.
  • Spalmare una piccola quantità di gel lubrificante sul bulbo del termometro.
  • Inserire delicatamente la punta del termometro nel retto (ano) facendo penetrare tutta la punta metallica (circa un centimetro).

*N. 1 per conoscenza, uso e raccomandazione. Fonte: Ipsos, studio online condotto tra 802 medici di base (GP) e pediatri in quattro mercati europei (Germania, Regno Unito, Francia, Paesi Bassi, n=200 ognuno), maggio-giugno 2012.